Codice ISBN. Tutto quello che c’è da sapere

Codice ISBN. Tutto quello che c’è da sapere

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Hai appena finito di scrivere l’ultima frase del tuo libro, sei soddisfatto e ti domandi se lo vedrai mai sullo scaffale di una libreria o apparirà nell’elenco dei titoli presenti su Amazon.

Chi si occuperà di tutti i dettagli tecnici? Quante cose a cui pensare!

Parliamo del codice ISBN: quel codice a 13 cifre posto sul retro della maggior parte dei libri.
Ma esattamente che cos’è? Come faccio a generarlo?

Un po’ di storia…

Il codice ISBN fu adottato la prima volta nell’Inghilterra degli anni ’60, quando la catena di librerie WHSmith era alla ricerca di un metodo per catalogare i libri a computer. Il sistema, che oggi conosciamo come ISBN, fu ideato da un professore di statistica di nome Gordon Foster.

Al tempo era composto da 9 cifre e piano piano conquistò diverse librerie. Negli anni ’70 venne ufficializzato e portato a 10 cifre (con il nome di ISBN 10), fino a quando nel 2007 ormai vicini all’esaurimento delle combinazioni possibili, venne introdotto quello a 13 cifre. 

Il nuovo codice identificativo per i libri si è dimostrato vantaggioso per l’elevato numero di combinazioni che si possono realizzare, ma soprattutto perché anche il sistema internazionale dei codici a barre prevede l’utilizzo di 13 cifre

Cos’è il codice ISBN?

Il sito ufficiale isbn.it lo definisce così: “l’ISBN – International Standard Book Number è un numero che identifica a livello internazionale, in modo univoco e duraturo, un titolo o una edizione di un titolo di un determinato editore. Oltre a identificare il libro, si attribuisce a tutti quei prodotti creati per essere utilizzati come libro.”

Come funziona?

Il concetto del codice ISBN è molto semplice: ogni edizione di un’opera può essere identificata con un codice numerico personalizzato e unico. Questo codice conferisce un’identità e permette di catalogare e ordinare quell’edizione in modo sicuro e affidabile, in tutto il mondo.
l’ISBN è collegato a tutte le informazioni relative al libro: il titolo, l’autore, il tipo di rilegatura, ecc. e rimane di proprietà della persona che lo ottiene.

Come si utilizza?

Il codice ISBN, quindi, non identifica un’opera in particolare, ma ciascuna specifica edizione di essa.

Perciò bisogna associare un codice per ogni edizione?
Non sempre, vediamo degli esempi.

  • Editing (quando avvengono modifiche sostanziali nell’opera).
    Esempio: voglio fare la versione tascabile del mio libro. Il contenuto rimane lo stesso, cambierà però il formato e la grandezza del carattere.
    In questo caso è avvenuto un cambiamento importante nell’opera, ed è necessario assegnare un codice ISBN diverso dalla prima edizione.
  • Due o più varianti.
    Esempio: voglio pubblicare il mio libro anche in versione illustrata o in versione elettronica.
    Anche in questo caso, nonostante il contenuto sia lo stesso, devo produrre dei prodotti legalmente e fisicamente diversi tra di loro. Ad ogni versione, corrisponderà un codice ISBN diverso.
  • Stessa variante dell’opera, ma con un formato diverso.
    Esempio: la mia pubblicazione elettronica viene resa disponibile sia in formato .pdf che in .html
    Per ogni formato, verrà assegnato un codice ISBN diverso.
  • Ristampa (quando vengono riprodotte nuove copie dell’opera simili a quelle della prima edizione).
    Esempio: voglio ristampare il mio libro, ma voglio apportare alcune piccole correzioni di testo come errori di battitura.
    In questo caso, anche con eventuali correzioni di refusi tipografici, non è necessario assegnare un nuovo numero ISBN, anche se venisse variato il prezzo di copertina del libro.

Questi sono solo alcuni dei casi, ma è sempre bene rivolgersi ad un esperto, anche solo per una consulenza!

Perché il codice ISBN è così importante?

editoria blog codice isbn

Il solo fatto di avere un identificatore unico, accettato da tutti i canali di distribuzione in tutto il mondo, lo rende importante!

Il codice ISBN serve per identificare un libro in modo più efficiente e a livello internazionale.
Garantisce una corretta e veloce gestione degli ordini e facilita la compilazione e l’aggiornamento dei database bibliografici, come cataloghi di libri cartacei o venduti on line.

Oltre a fungere da identificatore, il codice ISBN facilita il processo gestionale di distributori, librerie ed editori, poiché non solo identifica il prodotto, ma permette anche un controllo esatto dello stock disponibile a magazzino.

Come si compone il codice ISBN?

L’ISBN – a partire dal 1° gennaio 2007 – è formato da un codice di 13 cifre, suddivise in 5 parti dai trattini di divisione.

editoria blog codice isbn
  • La prima parte del codice ISBN è il prefisso che identifica il mondo del libro nel sistema GS1. È composto da 3 cifre e ci sono 2 opzioni: 978 o 979
  • La seconda parte identifica l’area geografica a cui è associato e può avere da 1 a 5 cifre. I prefissi dell’area linguistica italiana sono l’88 e il 12 (editori con sedi in Italia, Svizzera Italiana, Repubblica di San Marino e Città del Vaticano)
  • La terza parte del codice ISBN è il prefisso editore, e può essere compostao da 2 a 6 cifre, in base al gruppo di riferimento
  • La quarta parte del codice è il numero di identificazione del titolo e, dipende dal numero di cifre utilizzato nelle 2 parti precedenti (gruppo linguistico e prefisso editore) e da quella successiva
  • La quinta parte del codice ISBN è Il numero di controllo, (garanzia contro possibili errori) e può variare da 0 a 9

Conclusione

Il codice ISBN è un prerequisito per il riconoscimento del valore di una pubblicazione ed è utilizzato in tutto il mondo, biblioteche comprese, per la catalogazione e il riconoscimento delle pubblicazioni.

Ma è obbligatorio? No, il codice ISBN, di per sè, non è obbligatorio, ma se si vuole distribuire il libro e identificarlo nel mercato internazionale è caldamente consigliato!

Solitamente sono le case editrici che si occupano di richiedere il codice ISBN e di tutti gli aspetti tecnici ma, visto l’aumento del self-publishing, anche gli autori che si autopubblicano possono acquistare codici ISBN in piccole quantità.

Se vuoi saperne di più sugli aspetti tecnici che riguardano la pubblicazione di un’opera, contattaci anche solo per una consulenza gratuita!

Casa editrice a Bergamo

Ci occupiamo della produzione e della distribuzione di libri d’arte, monografie aziendali, libri e testi stampati in genere.
L’esperienza maturata nel campo dell’editoria ci permette di offrire soluzioni di qualità e di porci come interlocutore competente e affidabile.

Contatti

Ikonos Editore – Casa Editrice a Bergamo
Via Carlo Alberto Dalla Chiesa 10/51
24048 Treviolo

Orari di apertura
Da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18.00

Ikonos srl

Casa Editrice a Bergamo
Via Carlo Alberto Dalla Chiesa, 10 – 24048 Treviolo
P.IVA 02049700160
Capitale Sociale € 51.480 i.v.
R.E.A. 258638 – SDI T04ZHR3